Monte Argentario

Il Monte Argentario si protende nel Mar Tirreno proprio davanti alle due isole più meridionali dell’Arcipelago Toscano: Giglio e Giannutri.

L’Argentario si è originato come isola, ma l’azione delle correnti marine  lo ha poi unito alla terra ferma. Fu probabilmente abitato già dagli Etruschi e dai Romani, il promontorio divenne in seguito dominio degli Spagnoli. A loro si deve la fortificazione dei due porti: ovvero i centri abitati di Porto Santo Stefano e Porto Ercole.

Porto Santo Stefano ed il suo lungomare sono un incantevole angolo di paradiso, meta di un turismo di élite. Dal suo porto sono raggiungibili l’Isola del Giglio e l’Isola di Giannutri, luoghi di straordinaria bellezza amati anche dai sub più esperti visti i fondali ricchi di flora e fauna marina. Anche Porto Ercole, con il suo porto di Cala Galera, è ambita meta dei vip i quali vi ormeggiano i loro yacht. Sul lungomare di Porto Ercole, di sera, potrete godere di un’atmosfera serena e rilassante oltre che della gustosa cucina a base di pesce freschissimo in uno dei caratteristici ristoranti con terrazza affacciata sul mare. Il paese è “dominato” dall’imponente fortezza spagnola.

La costa del Monte Argentario, molto frastagliata, offre cale e spiaggette, prevalentemente sassose, di notevole bellezza dal punto di vista naturalistico e nelle quali poter fare un tuffo nell’acqua cristallina. Vivamente consigliata una escursione in auto lungo la strada panoramica, che corre tutto intorno al promontorio e che offre una visuale veramente unica del territorio.