Home
Sport all’Argentario
Sport all’Argentario

Sport all’Argentario

Nuoto e pallanuoto

La Rari Nantes Argentario di Porto Santo Stefano, dal 1999 confluita nell’associazione Argentario Nuoto[173], fu tra le più importanti società sportive acquatiche della Toscana.

Nata nel 1946 raggiunse il suo culmine con il campionato nazionale di serie B nel 1981, 1983 e 1989.

Dalle sue file provengono sportivi di interesse nazionale e internazionale come per esempio Cosmo Milano, già campione del mondo di categoria Master sui 5 chilometri, protagonista di imprese natatorie negli anni sessanta[138][174].

Un palmares importante è invece quello dell’Argentario master femminile: due scudetti, due titoli Europei, quattro Mondiali[175][176].

Vela

Numerosi velisti di fama internazionale, quali German Frers, Dennis Conner, Doug Peterson e Olin Stephens, hanno navigato le acque antistanti l’Argentario[177]. Il territorio vanta numerose scuole di vela e i circoli nautici dediti all’organizzazione di ogni tipo di competizione. Oltre ai campionati invernali, italiani e mondiali, gli appuntamenti di spicco sono la Pasquavela in primavera nel weekend di Pasqua e la Panerai Argentario Sailing Week[178] che ha luogo annualmente. Le società storiche più importanti sono lo Yacht Club Santo Stefano e il Circolo Nautico e della Vela Argentario con sede a Cala Galera, che organizza il più antico campionato di vela d’altura d’Italia; il Campionato Invernale dell’Argentario.[179][180]

Subacquea

Cala Grande
I fondali dell’Argentario sono caratterizzati da abbondanza di praterie di posidonia oceanica e di falesie ornate da distese di gorgonie bianche, gialle e rosse oltre che da spugne di specie diverse. Tale habitat favorisce la riproduzione di una moltitudine di specie ittiche endemiche, meta di subacquei ricreativi e sub tecnici.

Sono attivi in tutto l’anno numerosi centri immersioni[181]. Tra i luoghi d’immersione più frequentati figurano Cala Grande, Argentarola, Scoglio del Corallo, Punta Finestra, Cala dei Santi, Grotta Azzurra, Punta Naso di Papa, Punta Avoltore, Scoglio sommerso, Punta del Bove, Cacciarella (statua del Cristo), Secca di Mezzo Canale.

Polo

In località Le Piane si trova l’Argentario Polo Club, nato nel 1987. Tra maggio e ottobre ospita tornei internazionali; organizzò l’edizione inaugurale della Ladies Polo Cup, primo torneo di polo femminile in Italia, fu pioniere dei tornei giovanili nonché il primo club europeo a organizzare un torneo in notturna a 18 handicap[182][183].

Ciclismo

Dal 2007 si svolge annualmente la Gran Fondo dell’Argentario, gara dilettantistica di mountain bike organizzata dal gruppo ciclistico Monte Argentario, facente parte del circuito MTB della maremma tosco laziale[184].

In due occasioni il Giro d’Italia passò per l’Argentario: nel 1972 Porto Santo Stefano fu l’arrivo della 10ª tappa (proveniente da Roma) e il giorno seguente l’Argentario fu la partenza dell’11ª tappa (verso Forte dei Marmi), mentre nel 1998 ancora Porto Santo Stefano fu l’arrivo della 4ª tappa proveniente da Viareggio.

Golf

In località Le Piane si trova l’Argentario Golf Club, campo da golf da 18 buche. Il campo, che ospita numerosi tornei, fu realizzato da Baldovino Dassù nel 2006[185].

Altri sport

A Porto Santo Stefano hanno sede la S.S.D. Argentario, società dilettantistica di calcio fondata nel 1963 e militante in Prima Categoria[186] e l’Argentario Basket, società di pallacanestro fondata nel 1975[187].

In seconda categoria milita invece l’A.S.D. Porto Ercole, società calcistica[188].

Nella acque dell’Argentario si svolge un’intensa attività di pesca sportiva da imbarcazione, rivolta prevalentemente alle specie di passo in particolari periodi dell’anno.

Il free climbing si pratica presso le due falesie di Capo d’Uomo e Canne d’Organo, che sono meta di arrampicatori provenienti da tutta la Penisola[189].

Impianti sportivi

A Monte Argentario vi sono diversi impianti sportivi comunali di primo e di secondo livello. A Porto Santo Stefano hanno sede in località Campone: la piscina comunale I Tre Ragazzi, così chiamata in onore di tre atleti della società di pallanuoto Rari Nantes Argentario, deceduti in un incidente stradale, durante una trasferta della squadra[190], un campo sportivo di calcio, campi da tennis[191] e il palazzetto dello sport con una capienza di 500 posti a sedere[192].

A Porto Ercole si trovano: un campo sportivo di calcio, campi da tennis e un impianto sportivo polivalente in località Molini.